KILAUEA: FLUSSI DI LAVA RAGGIUNGONO EDIFICI

Kilauea

Kilauea, abitazioni raggiunte dal lento flusso di lava.

 

L’eruzione del Kilauea, potrebbe sembrare meno pericolosa delle altre, in quanto siamo abituati a parlare di eruzioni vulcaniche esplosive.

Il motivo? L’astenosfera presente al di sotto della placca pacifica è caratterizzata da una bassa viscosità, ne consegue un’alta velocità di spostamento della placca pacifica.

Il punto caldo presente nel pacifico, permette la risalita del magma basaltico molto caldo e poco denso, caratterizzato da una bassa viscosità e un basso contenuto di gas disciolti. Due elementi fondamentali, la bassa viscosità permette la formazioni di strato-vulcani, la lava molto fluida ha possibilità di muoversi lungo i fianchi accrescendo l’edificio vulcanico orizzontalmente, andando a creare le tipiche fessure nella vegetazione, come si può vedere nel video sopra riportato. La presenza di un basso contenuto di gas disciolti, limita la pericolosità del vulcano, in tal modo infatti non si ha un’aumento di pressione, tale da rendere l’eruzione esplosiva.

Secondo Hawaii news le autorità e residenti segnalano almeno tre case vicino a Leilani Estates che subiscono danni da fuoco a causa della lava mentre il numero di eruzioni nell’area continua a crescere.

 

 

 

 

 

 

 

Otto fessure – ognuna lunga diverse centinaia di metri – sono state confermate nella suddivisione Puna, dicono i funzionari.

L’entità del danno non è ancora nota, ma i funzionari hanno affermato che almeno due strutture sono state danneggiate in modo significativo e che numerose strade sono state coperte di lava o gravemente danneggiate.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche:

IL CLOU DEL CICLONE MEDITERRANEO CON 991 HPA SUL TIRRENO

KILAUEA POPOLAZIONE EVACUATA, SO2 >500 μg/m3

 

 

Be the first to comment

Commenta