Il Day Zero di Cape Town ritarda, ma è ancora emergenza

Aggiornamenti recenti Day zero Cape Town.

A quanto sembra la situazione a Cape Town sta crollando definitivamente, l’ultima volta l’opposizione e la resistenza della popolazione avevano creato un vero e proprio meccanismo di difesa contro questo problema. Ma adesso cosa sta accadendo?

A quanto pare i media stanno fornendo sempre più allarmismo nella città, ad esempio i televisori dell’hotel diffondono messaggi agli ospiti: “Solo 90 secondi di pioggia!” oppure ‘’I rubinetti dei bagni sono chiusi nei ristoranti e nei bar’’. I proprietari degli hotel stanno attualmente intimando ai loro ospiti di risparmiare più acqua possibile. Dunque la situazione oltre ad essere precaria è in una certa fase di stallo. I cittadini ovviamente continuano ad adoperarsi per prevenire ulteriori disagi, e stanno utilizzando un’indennità giornaliera di soli 50 litri di acqua al giorno. Una cifra del tutto impensabile!


Tuttavia i cittadini non perdono ancora la speranza, infatti i capetoniani hanno creato strumenti di distribuzione dell’acqua per aiutare gli abitanti locali a raccogliere l’acqua nelle sorgenti naturali della città.

E a tutto ciò Clinton Foreman aspettando in coda per ricevere acqua disponibile risponde così: “Ho vissuto a Città del Capo per tutta la mia vita e questa è la peggiore situazione che ci sia mai stata: ci aspettavamo la pioggia tanto tempo fa e non ce l’abbiamo, quindi siamo un po’ “spaventati”.

Ecco come si presenta attualmente la diga di Theewaterskloof totalmente prosciugata:

 

Gli schieramenti tra scienziati, politici e popolazione sono molteplici da una parte vi sono quelli che optano per un “Day Zero” improbabile a causa del continuo spostamento della data, a questi si aggiungono una serie di scienziati che alludono ad una probabile previsioni di piogge per i mesi maggio-giugno-luglio, superiori alle media, questo anche a causa del fenomeno “La Nina” che sta sicuramente influenzando il clima dell’emisfero meridionale, ma si tratta di previsioni a lungo termine, quindi nulla di certo.

E dunque l’unica cosa che resta da chiedersi è cosa succederà ancora?

Questo disastro verrà risolto definitivamente?

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE :

1 Trackback / Pingback

  1. DAY ZERO CAPE TOWN? RISCHIO IDRICO IN NUOVE CITTÀ ~ Atmosphere and Climate

Commenta