Ghiacci groenlandesi controtendenza, ma…

Ghiacci groenlandesi, qual è situazione?

Mentre la tendenza dei ghiacci su scala globale e quella di arretrare, sciogliersi, anche con forti velocità annue, ci sono ghiacciai ormai ben conosciuti come quelli neozelandesi, interessati da una forte crescita negli ultimi 30/40 anni (FONTE: JunkScience ).

Per quando riguarda l’emisfero settentrionale la situazione è decisamente diversa, i ghiacciai come quelli alpini sono in forte sofferenza ormai da più di mezzo secolo, ma negli ultimi 2 anni vi è un’anomalia che inizia a far discutere non poche persone.

Ci riferiamo alla crescita costante o perloméno il surplus di ghiaccio nella stagione fredda in Groenlandia da quasi 3 anni.

I grafici rilasciati direttamente dall’analisi del sito danese DMI, mostrano una forte crescita del ghiaccio anche quest’anno in forte rialzo rispetto alla media (1981-2010).

Andamento ghiacci stagione attuale, grafico aggiornato al giorno 7/11/2017.

 

Crescita che per il momento simula il forte aumento della stagione scorsa, la quale però è stata soggetta ad un estate di forte scioglimento (estate 2016).

La grande differenza tra quest’anno e lo scorso anno sta proprio nella minor perdita di ghiaccio durante l’estate (2017), per intenderci quest’anno i ghiacci a metà settembre erano già sopra media.

 

Andamento ghiacci stagione 2016/17.

 

 

Questi valori sono riferiti in gran parte ai dati del ghiaccio interno, è evidente invece come i ghiacci costieri per lo più sono in una fase di forte ritiro. Dunque, non bisogna farsi ingannare da questi dati, per avere un trend positivo degno di nota si dovrebbero osservare tali condizioni con una costanza di almeno qualche anno e non solo due stagioni di fila.

 

 

Be the first to comment

Commenta