CUT-OFF IN FORMAZIONE NEL CANALE DI SICILIA

Un accenno di cut-off, ovvero un vortice ciclonico indipendente lo si può già osservare tra le coste tunisine e il canale di Sicilia.

Nelle prossime ore si avrà la formazione di un vero cut-off, con il taglio della saccatura atlantica e l’isolamento della depressione nel Mediterraneo che probabilmente raggiungeràuna pressione al suolo nel Tirreno compresa tra 990 hpa e 995 hpa nella giornata di giovedì. Cos’è un cut-off?  QUI


cut-off
 

La Sardegna rimane la regione più colpita, a fine evento gli accumuli precipitavi potrebbero essere tra 200 mm e 300 mm, in molte località sono già stati superati abbondantemente i 100-140 mm.

 

 

 

 

 

 

 

Il bollettino della protezione civile per oggi 2 maggio in merito alla Sardegna:

  • Precipitazioni: diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;
    – da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini e meridionali del Piemonte, Prealpi lombarde, Trentino, Appennino emiliano-romagnolo, Toscana e settori occidentali della Sicilia, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
    – sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto, Alto Adige, Liguria, Umbria occidentale, Lazio settentrionale, Calabria centro-meridionale e restanti settori di Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Sicilia, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati;
    – isolate, anche a carattere di rovescio o breve temporale, sul resto del territorio nazionale, con quantitativi cumulati deboli.
  • Venti: da forti a burrasca dai quadranti settentrionali sulla Sardegna, con raffiche di burrasca forte da nord-ovest sui settori occidentali e meridionali dell’isola; forti sud-orientali sulla Sicilia, in rotazione da sud-sud-ovest nella seconda parte della giornata con rinforzi di burrasca o burrasca forte in serata, specie sul settore occidentale dell’isola; forti sud-orientali sulle regioni meridionali della Penisola, in estensione dalla serata ai settori adriatici centrali, con raffiche di burrasca specie sui settori ionici e sulla Puglia; forti settentrionali su Liguria, in estensione alla Toscana ed ai restanti settori appenninici del centro, con raffiche di burrasca specie sul Ponente ligure.
  •  Mari: da agitati a molto agitati il Mare e il Canale di Sardegna; da molto mosso ad agitato, fino a molto agitato dalla serata, lo Stretto di Sicilia; molto mossi i restanti bacini occidentali e meridionali, fino a localmente agitato lo Ionio; tendente a molto mosso dalla serata l’Adriatico centrale.

cut-off

 

Previsione fenomeni temporaleschi 02 maggio

PRETEMP – PREVISIONE TEMPORALI

Una profonda saccatura atlantica in evoluzione in cut-off, causerà lo sviluppo di numerosi temporali in Italia. Tra Sardegna e Sicilia è probabile lo sviluppo di forti temporali, ben organizzati come multicelle ( è probabile la formazione di sistemi di tipo v-shaped), in grado di produrre piogge intense persistenti ( specie in prossimità della Sardegna), grandinate e downburst (specie in Sicilia). Tra Toscana, Emilia Romagna e Liguria sono possibili isolati temporali, non di forte intensità, nella prima parte di giornata, mentre altri temporali, generalmente isolati, si potranno formare nel pomeriggio sugli Appennini, in spostamento verso le zone costiere tirreniche: in questa zona non sono da escludere temporali forti, ma l’incertezza riguardo all’innesco ha suggerito di limitare il livello a 0.

cut-off

 

PROSSIMI AGGIORNAMENTI IN SERATA

 

 

Leggi anche :

ULTIME ORE DI STABILITÀ POI PROBABILE CICLONE MEDITERRANEO

TEMPESTA DI MAGGIO, INIZIA IL PEGGIORAMENTO SULLA SARDEGNA

COPERTURA NEVOSA (SNOW COVER), EMISFERO BOREALE

 

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. ERUZIONE DEL VULCANO MARAPI IN SUMATRA ~ Atmosphere and Climate
  2. IL CLOU DEL CICLONE MEDITERRANEO CON 991 HPA SUL TIRRENO ~ Atmosphere and Climate

Commenta