CICLONE MEKUNU, IMMINENTE LANDFALL SULL’OMAN

Il violento landfall del ciclone Mekunu nell’isola di Socotra in Yemen ha portato venti a 175 km/h con la conta dei dispersi che sale a 19.

 

 

 

 

 

 

 

Nelle prossime ore è previsto il landfall sulle coste dell’Oman con la stessa potenza, tra la tarda serata e le prime ore di sabato il ciclone colpirà Salalah, la terza città più grande dell’Oman con circa 200.000 persone.

Sono passati solo pochi giorni dal primo ciclone tropicale Sagar, il quale si è abbuttuto nella Somalia nordoccidentale durante il fine settimana, dopo essersi formato nel Golfo di Aden, uccidendo almeno 31 persone nella regione. ll National Multi Hazard and Early Warning Center ha affermato in una recente dichiarazione
che il ciclone Mekunu si è intensificato nella categoria 2 con una velocità del vento compresa tra 85 e 90 nodi, il ciclone si trova a 150 km dalla città di Salalah e la principale banda di nubi convettive è a 40 km dalle coste.

La seguente immagine mostra la probabile direzione del ciclone  ogni 12 ore, con il netto calo di potenza dopo il landfall in Oman, previsto nella notte di sabato.

 

ciclone mekunu

Le traiettorie previste dal modello globale esemble GFS con rappresentazione di pressione minima al suolo a 24 / 48 / 72 ore.

ciclone mekunu

Si prevede che la principale banda di nubi convettive raggiungerà le zone costiere del Dhofar in queste ore accompagnata da forti venti e piogge tra i 200 e i 600 mm e inondazioni improvvise. Lo stato del mare sarà agitato a Dhofar e Al Wusta con un’onda di 8-12 metri causando inondazioni a livelli bassi a causa dell’innalzamento del livello del mare, mentre nella Sharqiya del Sud sarà di circa 3 o 5 metri.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche:

ENNESIMA GIORNATA CON FORTE INSTABILITÀ IN MOLTE ZONE EUROPEE

GROENLANDIA, DOPPIO RECORD DI FREDDO PER MAGGIO -46,5°C

1 Trackback / Pingback

  1. VIOLENTE CELLE TEMPORALESCHE IN FORMAZIONE TRA N-ITALIA E CENTRO EUROPA ~ Atmosphere and Climate

Commenta